Condividi Blog

ISCRIVITI AL CANALE

martedì 10 novembre 2015

LE FIGURE PROFESSIONALI PER LA FORMAZIONE A DISTANZA



LE FIGURE PROFESSIONALI PER LA FORMAZIONE A DISTANZA



SCARICA LA GUIDA FREE FARE BUSINESS CON L'E-LEARNING



Interessante analisi sulla formazione a distanza/E-learning elaborata da  Anna Fata

"La Formazione a Distanza viene vista con una certa diffidenza o, comunque, tende ad essere considerata una forma di didattica ‘di serie B’, rispetto a quella tradizionale. Questa prospettiva, però, non tiene conto in modo adeguato del fatto che la FaD e, nella fattispecie, la formazione in rete, di terza generazione, differisce sostanzialmente dalla didattica tradizionale, faccia a faccia, al punto che risulta, per certi versi azzardato un confronto con essa. Inoltre, le due forme di insegnamento non si escludono necessariamente a vicenda, ma possono trovare una proficua integrazione, che può dare luogo ad un modello di educazione innovativo, in cui vengono privilegiati: la formazione della conoscenza come processo ricorsivo, mai concluso, che può essere continuamente arricchito, modificato, ampliato, oltre che come processo collaborativo, in cui ogni discente può fornire il suo apporto, in cui vengono valorizzati i contributi dei singoli, la cooperazione per un obiettivo comune, la possibilità di un percorso di formazione che risponda alle esigenze individuali, sia a livello di contenuto, sia di tempi di fruizione. Per poter far comprendere i vantaggi che la FaD offre, è necessario non solo fornire dei materiali di elevata qualità ed un supporto tecnologicamente avanzato ed efficiente, ma anche diffondere una vera e propria cultura dell’e-learning.Per fare ciò, si stanno creando delle figure professionali, i mediatori della formazione, in grado di indirizzare in modo corretto gli interessati verso il corso che maggiormente risponde alle loro esigenze. Spesso, infatti, non solo i potenziali discenti sono scarsamente preparati nella ricerca, selezione e scelta del corso più adeguato nel loro caso, ma, a volte, gli stessi siti che erogano formazione non sono esaurienti nel presentare le loro offerte. Nonostante gli innegabili vantaggi che la FaD può offrire, essa non si può certamente considerare come la ‘panacea per tutti i mali’: non tutti i contenuti sono adatti per essere affrontati in un corso a distanza, così come, in alcune circostanze, può diventare un approccio palesemente anti-economico, soprattutto nel caso di un numero ridotto di allievi. Allo stesso modo, non tutti gli allievi sono indicati per un corso interamente a distanza: i soggetti che possono trarre i benefici maggiori sono, per lo più, adulti, adeguatamente motivati, con conoscenze pregresse ed un certo expertise, relativi a quanto insegnato. D’altra parte, l’alternanza di momenti di formazione a distanza con quelli tradizionali, faccia a faccia, all’interno di un corso può costituire un valore aggiunto per la formazione, nel suo complesso, che va ben oltre la somma dei vantaggi derivanti dai singoli approcci. In Italia, attualmente, tale modello viene applicato in modo abbastanza diffuso in corsi organizzati da alcune università. In genere, sono previsti tre incontri in presenza: uno all’inizio, uno a metà ed uno all’avvio dell’ultima fase del corso. 



Questo consente di conoscere i docenti ed i tutor, oltre che di familiarizzare con i compagni e di approfondire le relazioni già in parte instaurate online, indispensabili per raggiungere gli obiettivi pratici prestabiliti del corso che, solitamente, devono essere conseguiti lavorando in piccoli gruppi. H-T Articoli La Formazione a Distanza - FaD  Nell’ambito di tale processo la figura del tutor riveste un ruolo fondamentale. Come afferma Rogers, non è possibile insegnare, ma solo facilitare l’apprendimento; si apprende solo ciò che viene percepito rilevante per la propria crescita, all’interno di un ambiente in cui vige un clima di fiducia e di ridotta minaccia per il sé. Il tutor, quindi, deve essere in grado di sostenere il discente non solo trasmettendo le risorse materiali, ma anche offrendo al discente un appoggio psicologico ed emotivo costante, il cosiddetto ‘scaffolding’. Da ciò si deduce l’importanza del fattore umano anche, e soprattutto, nella formazione in rete. Sbaglia, quindi, chi pensa che la rete veicoli una forma di apprendimento fredda, distante, scarsamente interattiva, anzi, è verosimile poter afferrare esattamente il contrario. La rete, inoltre, offre la possibilità di entrare anche in contatto con i maggiori esperti della materia che si sta studiando e porre loro dei quesiti: questa condizione è difficilmente attuabile in una lezione tradizionale, in presenza di centinaia di ascoltatori, sia per l’elevato numero dei partecipanti, sia per la possibile difficoltà emotiva che può sorgere in alcuni nel porre un quesito di fronte ad vasto pubblico, che per iscritto verrebbe, almeno in buona parte, meno. Il valore delle interazioni interpersonali si può notare anche tra i singoli partecipanti, tra i quali si viene ad instaurare un vero e proprio ‘peer tutoring’, cioè una forma di assistenza e di sostegno da parte di coloro che hanno maggiori competenze ed expertise. Attualmente, in modo particolare nella realtà italiana, si possono prospettare alcune urgenze da affrontare per utilizzare al meglio le opportunità che la formazione in rete offre: - formare adeguatamente un ampio numero di tutor per le attività online, competenti non solo della materia oggetto del corso, ma anche delle nuove tecnologie, per risolvere eventuali difficoltà dei discenti in tal senso, e che siano in grado di facilitare e mediare le relazioni interpersonali, in modo da favorire le attività di gruppo e creare un clima di collaborazione, condivisione e reciprocità; - formare i mediatori della formazione, così che siano in grado di favorire l’orientamento dei potenziali discenti, secondo le loro inclinazioni, i loro interessi, l’expertise e le eventuali necessità professionali, anche per evitare eventuali fenomeni di abbandono in itinere; - connesso al punto precedente c’è la formazione del pubblico dei possibili utenti, che dovrebbe essere informato maggiormente su cosa aspettarsi, come scegliere, come valutare la qualità di un corso e del relativo provider, come percepire le peculiarità della FaD, rispetto alla lezione tradizionale, che va ben oltre l’aspetto puramente tecnologico; - creare un clima in cui non sussista una necessaria contrapposizione tra educazione a distanza ed in presenza, in cui vengono messi in luce aspetti positivi e negativi tra le due: è possibile, invece, una proficua integrazione, che conduca alla valorizzazione degli aspetti positivi di entrambe. Quanto affermato finora prelude a nuove importanti ricadute sul piano lavorativo, aprendo le porte a nuove figure professionali che, secondo recenti stime, saranno sempre più richieste in futuro. Negli Usa, nel 1998, oltre il 50% della spesa per la formazione in aziende pubbliche e private è stato destinato ad esperienze formative basate sulle nuove tecnologie. In questo senso, sembra che ci siano buone prospettive anche per il mercato del lavoro italiano. E’ verosimile pensare che saranno sempre più richieste le seguenti figure professionali: - il mediatore della formazione a distanza, in grado di individuare e soddisfare le esigenze formative degli utenti; - il mediatore di risorse online per l’educazione, che, grazie alla profonda conoscenza del World Wide Web, è in grado di reperire, selezionare, valutare le informazioni online e creare progetti per il loro utilizzo; - il progettista di siti per l’educazione che, in base all’analisi dei bisogni ed alla valutazione delle soluzioni tecnologiche disponibili, è capace di allestire e realizzare un progetto ad hoc per ogni situazione specifica; è un buon conoscitore degli ambienti di sviluppo, dei linguaggi, dei fattori di successo e di qualità di un sito web; - il progettista di formazione online il quale, previa analisi dei bisogni e valutazione dei fattori in gioco, è in grado di elaborare piani e strategie per la soluzione del problema, di scegliere le soluzioni tecnologiche più appropriate, di assegnare i ruoli, valutare i costi ed il return on investment (ROI); - il tutor di rete, che è un buon conoscitore degli aspetti emozionali, cognitivi e sociali della comunicazione online, è in grado di gestire l’apprendimento collaborativo in rete, oltre che quello del singolo discente, di moderare i gruppi di discussione; conosce la netiquette e si attiva per farla rispettare e possiede una profonda conoscenza tecnica degli strumenti di comunicazione in rete; - l’esperto di rete per la gestione delle risorse umane sa scegliere le soluzioni tecnologiche migliori per l’apprendimento, il lavoro e per tutte la altre attività collaborative in rete, nelle quali risultano centrali le interazioni intra ed inter- gruppo; - l’esperto di piattaforme tecnologiche per l’apprendimento in rete, che si occupa delle soluzioni tecnologiche delle-learning, di cui sa valutare la qualità, oltre che l’applicabilità e l’utilizzabilità nei vari contesti. Attualmente, la richiesta da parte del mercato del lavoro di tali figure professionali risulta così elevata che il gap tra domanda e offerta è ben lontano dall’essere colmato. In genere, si tratta di professionisti che lavorano in stretta sinergia tra loro, all’interno di strutture private, pubbliche, universitarie, della ricerca, della formazione, della progettazione. Si prevede che le aziende italiane, così come, in parte, è già avvenuto in alcune realtà oltreoceano, saranno sempre più propense ad investire nella formazione a distanza, in quanto, oltre a comportare minori costi, nel lungo periodo, rispetto a quella faccia a faccia, responsabilizza maggiormente il dipendente, gli consente di scegliere un percorso formativo più consono alle sue esigenze professionali, con un’immediata ricaduta lavorativa di quanto appreso, di aggiornare il proprio curriculum, a seconda delle sue necessità e dei suoi interessi, in base a modi e tempi da lui stabiliti, creando, così, un percorso individualizzato di apprendimento, che lo vede protagonista attivo in prima persona in tale processo. 


Cosa ne pensate?




POST INTERESSANTI DA LEGGERE




giovedì 8 ottobre 2015

CERTIFICAZIONE ISO 9001: 2008 EA 37 E PROCESSI DI VALUTAZIONE RAV


Risultati immagini per rav scuola


CERTIFICAZIONE ISO 9001: 2008 EA 37 E PROCESSI DI VALUTAZIONE RAV


Virtual Valley srl grazie ai propri consulenti ha seguito enti formativi e Istituti scolastici al raggiungimento e mantenimento della Certificazione ISO 9001:2008:2008 settore EA 37 per la progettazione ed erogazione di servizi di formazione  e la compilazione e pianificazione del  RAV ( rapporto di autovalutazione). La conoscenza di tali processi garantisce ai nostri clienti E-learning e Videoconference l'attenzione per il mondo della formazione e il suo sviluppo.
Ottenere la certificazione ISO 9001 è semplicissimo.
La consulenza ISO 9001 aiuta gli enti formativi  a ottenere una certificazione riconosciuta a livello internazionale che attesta il rispetto della norma di riferimento per la gestione della qualità e a sviluppare una mentalità sull'efficienza dei processi formativi.

Perché scegliere Virtual Valley srl
  1. I nostri consulenti sono qualificati ed esperti di settore formazione
  2. Manuali, Procedure e Istruzioni Operative facili da gestire 
  3. Prezzi economici e vantaggiosi

Vantaggi dei  sistemi di certificazione
  • Permette di ottimizzare le risorse produttive all'interno del vs ente formativo;
  • Permette di migliorare le prestazioni/risultati attesi;
  • Migliora l’immagine all'interno della comunità formativa;
  • Ottimizza la gestione e favorisce un risparmio economico considerevole;
  • È un requisito necessario per poter partecipare ad importanti bandi e progetti formativi e accreditamenti;

A chi si rivolge


La ISO 9001:2008 EA 37 si  rivolge a tutti gli enti Formativi/Scuole  che vogliono migliorare la propria gestione (riducendo gli sprechi di tempo) e migliorare la propria immagine e reputazione.




Corsi ed eventi online: SETTIMANA DELLA FORMAZIONE 6° APPUNTAMENTO 2015

Corsi ed eventi online: SETTIMANA DELLA FORMAZIONE 6° APPUNTAMENTO 2015: ISCRIVITI GRATUITAMENTE SETTIMANA DELLA FORMAZIONE 6° APPUNTAMENTO 2015 Ritorna la Settimana della Formazione con il 6° appuntame...

mercoledì 7 ottobre 2015

lunedì 28 settembre 2015

mercoledì 16 settembre 2015

LA FINANZA PER LO SVILUPPO STRATEGICO DELLE IMPRESE



LA FINANZA PER LO SVILUPPO STRATEGICO DELLE IMPRESE

LUNEDI' 5 OTTOBRE 2015, DALLE ORE 9.15
SALA COLUCCI
UNIONE CONFCOMMERCIO MILANO, CORSO VENEZIA - 47

La crisi economico-finanziaria, insieme all’introduzione di novità normative che hanno reso più appetibili alcuni strumenti di finanziamento complementari al credito bancario, ha aperto nuovi scenari per il sistema imprenditoriale che si trova, oggi, ad operare in un contesto completamente differente rispetto al passato.
Partecipa al seminario che vuole rappresentare un’occasione di confronto con gli attori del mercato e i principali esperti in materia sui possibili strumenti di finanziamento per le imprese.














Master in Europrogettazione ON LINE con LABORATORIO




Master in Europrogettazione ON LINE con LABORATORIO


(In collaborazione con Eurotalenti) - VM E-learning

IL MASTER HA L'OBIETTIVO DI FARE ACQUISIRE LE COMPETENZE NECESSARIE PER IDEARE UNA PROPOSTA PROGETTUALE DI QUALITA' (INNOVATIVA, COERENTE E SOSTENIBILE) PER ACCEDERE AI CONTRIBUTI EUROPEI con il  LABORATORIO DI PROGETTAZIONE INTERATTIVA

L’attività formativa è svolta da Professori universitari e da Professionisti con alta specializzazione in gestione e valutazione di progetti europei.
Eurotalenti: Una rete strategica di  Consulenti-Eurotalenti per favorire lo sviluppo delle PMI-Università-Enti Locali-Associazioni. Utilizzo dei Contributi a Fondo Perduto fino al 90% con pratiche dirette alla Commissione Europea.
Un team di qualificati Manager e Consulenti che Gestisce, Valorizza, Sviluppa le strategie di Project Management. 

Primo modulo

La composizione istituzionale dell’UE, la gestione dei Fondi Comunitari e gli obiettivi dell’Unione Europea nella programmazione 2014-2020. I concetti e gli strumenti del PCM.

- Le Istituzioni Europee e le loro funzioni -Parlamento, Consiglio, Banche - BEI e BCE, Commissione Europea
- La politica economica e monetaria del UE;
- Fondi strutturali e fondi a gestione diretta;
- La logica di progetto;
- Il Project Cycle Management (albero dei problemi e degli obiettivi);
- La matrice del quadro logico;
Programmazione e strategia europea per il nuovo periodo 2014/2020

Secondo modulo

La Progettazione  con il Quadro Logico.  La Fase di Analisi: Definizione del tema, Analisi degli attori-chiave, Analisi dei problemi e degli obiettivi, Identificazione degli ambiti di intervento del progetto.

- Costruzione dell'albero dei problemi, degli obiettivi e compilazione del quadro logico;

- tecniche di progettazione;

-Ricerca Partner Nazionali ed Internazionali


Terzo modulo

Si affronta la Progettazione Esecutiva (PE) nel ciclo di progetto ed in relazione ai Fondi Europei. 
 Esame del formulario e delle linee guida;
 Analisi dei Bandi europei.



Quarto modulo

Si sviluppa la costruzione di un bilancio, i criteri di qualità di una proposta progettuale, adeguatezza dell’approccio, delle azioni e del bilancio.

- Il Budget;
- Voci di spesa ammissibili;
- Costi non ammissibili;
- Esempi di Budget.

Quinto modulo

Si illustrano le principali prerogative dei programmi EU, la preparazione dei documenti chiave per l’invio del progetto

- Ricerca Bandi sui siti della Comunità Europea;
-  compilazione del progetto europeo;gestione - rendicontazione - diffusione risultati ed effetti sul territorio.
- Ricerca Partners Nazionali ed Internazionali.

Il Master, con la sua formula innovativa, fornisce:
Una mappa completa delle opportunità offerte dall’U.E.;
Esercitazioni pratiche per identificare i bandi e sviluppare proposte progettuali;
La metodologia e gli strumenti idonei per avviare e gestire i progetti europei;
ll materiale didattico comprendente dispense, formulari, slide, il PROGRAMMA EUROPEO 2014-2020 in Italiano- IL NUOVO LIBRO D'INGLESE TECNICO PER  L'EUROPROGETTAZIONE e gli strumenti tecnici per l’Europrogettista Eurotalenti;
-      Attestato  con la qualifica di Esperto in Europrogettazione.



Quota di partecipazione: € 340,00+iva








venerdì 4 settembre 2015

mercoledì 2 settembre 2015

VM e-Learning si aggiorna ancora:





1. da oggi vengono monitorate tutte le attività compiute dagli utenti:
anche la visualizzazione dei contenuti Scorm eventualmente caricati;
2. creata la nuova figura "Operatore" che ha la caratteristica di poter
gestire unicamente gli allievi del corso al quale è associato; esso non
potrà occuparsi di documenti, video, ecc...;
3. modificata la "home" degli allievi con l’aggiunta di un comodo
"cruscotto" che lo aiuta a capire quali sono i contenuti del suo corso e
il suo stato di avanzamento.


martedì 1 settembre 2015

Corsi ed eventi online: Sicurezza: Corso Aggiornamento RSPP DDL rischio Ba...

Corsi ed eventi online: Sicurezza: Corso Aggiornamento RSPP DDL rischio Ba...: Corso Aggiornamento RSPP DDL rischio Basso 6 ore Corso di aggiornamento quinquiennale per Datori di lavoro dei seguenti settori ...

Piattaforme E-learning: Nuova figura Operatore




Piattaforma E-learning: La nuova figura Operatore

 
Da oggi è possibile utilizzare la nuova figura "operatore" che permette di gestire per il corso associato solo il caricamento degli utenti e invio credenziali, permettendo agli enti formativi di rivendere corsi a terzi o esternalizzare la gestione degli utenti. Inoltre la piattaforma E-learning Virtual Meeting in versione beta genera un indice dinamico che presenta al corsista le sezioni e contenuti presenti nel corso al fine di agevolare la navigazione durante il percorso formativo. Leggi anche
PROVA LA DEMO ADESSO



Corsi ed eventi online: WEBINAR LIVE: Nuovo PIT-V Pile Dynamics – Prove ec...

Corsi ed eventi online: WEBINAR LIVE: Nuovo PIT-V Pile Dynamics – Prove ec...: WEBINAR LIVE: 22/09/15- ORE 9 - DURATA 60 MINUTI Nuovo PIT-V Pile Dynamics – Prove ecometriche In collaborazione con FARAD srl e ...

lunedì 31 agosto 2015

Corsi ed eventi online: Piattaforma E-learning Virtual Meeting: CORSI SICU...

Corsi ed eventi online: Piattaforma E-learning Virtual Meeting: CORSI SICU...: Piattaforma E-learning Virtual Meeting: CORSI SICUREZZA: ADDETTO ALLE MISURE ANTINCENDIO R... : ADDETTO ALLE MISURE ANTINCENDIO RISCHIO BASS...

Corsi sicurezza online: Aggiornamento RSPP DDL rischio Alto 14 ore

CORSI SICUREZZA ONLINE

Aggiornamento RSPP DDL rischio Alto 14 ore





CORSO FAD - CODICE 1902 

Corso di aggiornamento quinquiennale per Datori di lavoro dei seguenti settori a Rischio: Estrazioni minerali; costruzioni; industrie alimentari tessile abbigliamento; produzione e lavorazione metalli; fabbricazione macchine, apparecchi meccanici; fabbricazione macchine, apparecchi elettrici, elettronici; fabbricazione di autoveicoli; fabbricazione mobili; produzione e distribuzione di energia elettrica, gas, acqua; smaltimento rifiuti; raffinerie, trattamento combustibili nucleari; industria chimica; sanità; assistenza sociale residenziali.

CONTENUTI - ACQUISTA SUBITO
La normativa sulla sicurezza sul lavoro e la responsabilità civile e penale;cosa è bene sapere su lavoro autonomo, appalti e subappalti; 
l’importanza del corretto uso dei DIP (Dispositivi di protezione individuale);
come relazionarsi con i rappresentati dei lavoratori;cosa sapere su formazione e informazione dei lavoratorila valutazione dei rischi e le relative misure organizzative e procedurali di sicurezza;prevenzione degli incendi e piani di emergenza;prevenzione sanitaria;la tutela assicurativa, il registro degli infortuni e le statistiche per quanto riguarda gli incidenti sul lavoro;come gestire i rapporti con gli organi di vigilanza, i controlli e le altre aziende.
COME SI SVOLGE

Ricevute le credenziali di accesso il corsista può fruire immediatamente del materiale didattico. La frequenza può avvenire senza vincoli di orario o giorno dando quindi ampia scelta al corsista di seguire le lezioni secondo le tempistiche a lui più consone. Il corsista può interrompere la video lezione, se presente, o la lettura delle dispense in qualunque momento e riprenderla in maniera automatica esattamente dal punto in cui l’ha interrotta. Il test finale è organizzato con modalità a risposta multipla e verrà considerato superato al raggiungimento di almeno l’80% di risposte esatte e riceverai il relativo attestato valido ai fini normativi.






Piattaforma E-learning: vendere i tuoi corsi




Vendere i tuoi corsi più facilmente con Virtual Meeting E-learning

Tutti i nostri clienti E-learning e Webinar live potranno presentare i propri corsi live sul nuovo sitoFORMAZIONE VIRTUAL VALLEY e la commercializzazione degli stessi sarà effettuata da Virtual Meeting verso i propri clienti B2B e B2C.
Per informazioni contattare matteo.barberi@virtualvalley.it

venerdì 28 agosto 2015

CORSI SICUREZZA: ADDETTO ALLE MISURE ANTINCENDIO RISCHIO BASSO



ADDETTO ALLE MISURE ANTINCENDIO RISCHIO BASSO



CORSO ORGANIZZATO CON FEDERIMPRESE ITALIA
Cod: sicurezza1901 - 
D.M. Marzo 1998 - € 70,00 IVATO


DESTINATARI
 
Il Corso è riservato ai Lavoratori e ai Datori di Lavoro che intendono conseguire l'attestato di Addetto al Servizio Antincendio e che sono impegnati in attività lavorative a Rischio Basso. Il grado di rischio della attività lavorativa e il numero minimo richiesto di Addetti al Servizio Antincendio sono indicati all'interno del Documento di Valutazione del Rischio (DVR) aziendale.
Corso di formazione per addetti alle misure anti incendio delle attività classificate a Rischio Basso ( D.M. marzo/98) Il corso qualifica il partecipante per lo svolgimento della mansione per una durata di 3 anni rinnovabili.

OBIETTIVI

Il presente corso intende assolvere agli obblighi formativi per gli Addetti al Servizio Antincendio in attività lavorative a Rischio Basso. Per queste figure l’articolo 37 del D.Lgs. 81/08 rimanda all’allegato IX del D.M. del 10.03.1998 il quale prevede un percorso formativo composto da una sessione teorica senza necessità di una prova pratica.

CONTENUTI

I principi della combustione- classificazione degli incendi- mezzi di estinzione- effetti dell’incendio sull’uomo- obblighi di legge e normativa di riferimento- la prevenzione incendi-comportamento da adottare in caso di incendio- prove pratiche ( VIDEO) test finale.

COME SEGUIRE IL CORSO

Ricevute le credenziali di accesso il corsista può fruire immediatamente del materiale didattico. La frequenza può avvenire senza vincoli di orario o giorno dando quindi ampia scelta al corsista di seguire le lezioni secondo le tempistiche a lui più consone. Il corsista può interrompere la video lezione, se presente, o la lettura delle dispense in qualunque momento e riprenderla in maniera automatica esattamente dal punto in cui l’ha interrotta. Il test finale è organizzato con modalità a risposta multipla e verrà considerato superato al raggiungimento di almeno l’80% di risposte esatte.





Piattaforma E-learning: Tracciamento Scorm






Da oggi la piattaforma E-learning Virtual Meeting, registra il  tracciamento dei contenuti SCORM,permettendo agli enti formativi di ottenere ed erogare corsi tracciando tutti i contenuti per l' erogazione di crediti formativi utilizzando contenuti dinamici.  Leggi anche la news "la nuova figura operatore"
PROVA SUBITO LA DEMO E AUMENTA IL TUO BUSINESS

CORSI DI SICUREZZA ONLINE





Buongiorno, grazie alle collaborazioni che si stanno ampliando Virtual Meeting E-larning ha pubblicato il catalogo online inerente ai corsi di sicurezza in modalità online, al fine di permettere una formazione continua e sempre accessibile.


Tutti i nostri clienti possono presentare i loro corsi nel nostro catalogo online .
Per info siamo a vostra disposizione
Cordialmente
Lo Staff Virtual Meeting
Tel 0342514140